15 settembre 2014

Ricette firmate Gambero Rosso, innovative Audio ricette e utilities speciali nella nuova App di Galbani

CONDIVIDI ARTICOLO

Galbani, da sempre vicina ai suoi consumatori, ha immaginato lo smartphone come un prezioso alleato in cucina, sviluppando una nuova applicazione mobile ideale per sperimentare ricette semplici e gustose, utilizzare originali tool per organizzare la spesa, condividere il menù per un invito speciale e molto altro.

 

In Cucina guidi Tu!” offre contenuti esclusivi per tutti gli appassionati di cucina, che potranno sbizzarrirsi ai fornelli scegliendo fra le migliori ricette con i formaggi e i salumi Galbani e scoprire le innovative Audio Ricette, in cui ogni utente può “guidare” i vari passaggi di preparazione attraverso i comandi vocali, ascoltare la ricetta e realizzarla passo dopo passo. In più, le pratiche Video Ricette, dove lo chef di Gambero Rosso mostra i trucchi per la perfetta riuscita anche dei piatti più complessi, e le classiche Leggi Ricette, da consultare e da ‘comandare’ anch’esse con la voce.APP Galban_Android

L’App di Galbani non è solo una compagna fidata in cucina, ma è anche uno strumento utile nella gestione della spesa e dei pasti, grazie a funzioni speciali comeLe Mie Ricette, per salvare le ricette preferite e condividerle con i propri amici su Facebook e Twitter, La mia spesa, per salvare tutti gli ingredienti di una ricetta in un’apposita Lista che è possibile integrare a piacere, Punta e scopri che permette, puntando la fotocamera dello smartphone sul codice a barre del prodotto Galbani, di accedere alla sua dettagliata scheda informativa; Invito a cena, infine, è un simpatico modo per invitare via email i propri amici a pranzo, a cena o per un aperitivo diverso, facendo conoscere in anteprima ai propri ospiti le ricette con cui si proverà a stupirli!

Grazie alla nuova App di Galbani “In Cucina guidi Tu!”, tutti gli amanti della cucina scopriranno un modo semplice di creare sfiziose ricette per tutti i giorni o per soddisfare il palato altrui in occasioni speciali, all’insegna della tecnologia e del divertimento.

In Cucina guidi Tu!” è disponibile per il download gratuito su tutti gli Apple iPhone e gli smartphone con sistema operativo Android. Presto anche per iPad e tablet Android.

60 commenti

  1. Vorrei sapere quel è la NUOVA pubblicità della certosa galbani, cosa dice o va bene pure il link.
    1O punti.
    Alla fine dello spot c’è il furgoncino che se ne va.

  2. Devo fare una festa e mi servirebbero dei piatti per i quali non serva l’uso del forno. Oltre a tartine e tramezzini che mi consigliate? Sono davvero disperata! Qualche torta semplice semplice? E di “salato” cosa? Aiutatemiiiii!!!!!!!

  3. ciao,un formaggio da mettere nell’insalata di riso,buono e saporito come il galbanino,che costi meno però,
    per chi non sapesse cos’è il galbanino è un formaggio della galbani ,saporito che si presenta come un piccolo cotechino con la pelle che si leva,da tagliare a piacere come uno vuole
    il galbanino no nè per niente economico,anzi il contrario

  4. Colazione frullato di pere e kiwi con yogurt bianco dolce + un po di yogurt alle noci con 4 fette di pan carre
    dalle 8 :45 alle 11 camminata
    1cicomba fruit mi sentivo lenta sz
    10 minuti di tapis roulant
    3 fette di provolone galbani
    Pranzo un misto di insalata di carota e di iceberg + 3 wurstel piccolini + 4 crocchette di patate al forno
    spuntino banana
    cena insalata e 2 gianduiotti di prosciutto

  5. I Governanti di questo mondo riusciranno un giorno a trovare soluzione a tutti i problemi del genere umano ?
    DOMANDA:
    Secondo voi:

    I Governanti di questo mondo riusciranno un giorno a trovare soluzione a tutti i problemi del genere umano ?

    Se si, cosa ve lo fa credere ?
    Se no, cosa ve lo fa credere ?

    Ringrazio in anticipo per ogni risposta e commento.
    GRAZIE E UN SALUTO A TUTTI.

  6. COMPRIAMO I NOSTRI PRODOTTI, DIAMO LAVORO A NOI STESSI, DIAMO LAVORO AL VENETO

    Quando andiamo al supermercato a fare la spesa, cerchiamo di comprare prodotti del Veneto, che escano da stabilimenti veronesi oppure veneti, diamo lavoro a noi stessi. E’ l’unico modo per uscire dalla crisi economica. Se compriamo prodotti di altre Regioni, oppure stranieri, non aiutiamo di certo noi stessi.
    E’ importante che tutti noi lo facciamo. E’ importante guardare l’etichetta di ogni prodotto.

    Ecco qui sotto alcuni prodotti locali, che possono essere presenti ogni giorno sulla nostra tavola. Sta a tutti noi cercarne poi altri:

    COLAZIONE
     Biscotti “Baroni” e “Bonomi”

     Prodotti da forno “Bauli” o “Paluani”

     Marmellata “Rigoni di Asiago”, “Zuegg” o “Santa Rosa”

     Latte di produzione locale, meglio ancora se comprato ai mercatini a km 0

     Yogurt “Le malghette”

    PRANZO
     Pasta “Jolly”

     Riso locale del veronese (lasciamo perdere i vari Riso Scotti, Riso Gallo, prodotti industriali nemmeno tanto buoni)

     Tortellini “Rana” oppure “Avesani”

     Caffè “Pellini” o “L’aroma del caffè” o “Carraro”

    CENA
     Formaggi e latticini “Nonno Nanni” e “La Spega”, oppure formaggi di caseifici locali, quali l’Asiago e il Monte Veronese (lasciamo stare Galbani e Granarolo, soprattutto dopo lo scandalo Galbani, la quale vendeva prodotti scaduti a cui cambiava la data di scadenza)

     Frutta e verdura di origine locale, non esotica

     Birra “Pedavena”

     Vini assolutamente locali, quali Valpolicella, Soave, Custoza, Bardolino, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

     Piadine, bruschette a pan carrè “Morato”

    PULIZIA E DETERGENTI
     Linea di saponi e crema “Venus”

     Detersivo per vestiti e lavare i piatti “Lori”

  7. colazione . un bicchiere di latte con orzo e caffe solubile + 1 kinder cereali +
    spuntino 1 mela +1 galetta di riso da 29
    2 ore di camminata
    appena rientrata ho mangiato 1 banana + 30 grammi di pane di soia
    pranzo : insalata iceberg + 1 omelette con 2 fette di provolone galbani
    35 minuti di tapis magnetico
    spuntino yogurt alla vaniglia
    cena un arancia + 4 galette di riso col prosciutto crudo
    vorrei sapere da voi qunate calorie sono ? e se sostituisco il provolone col prosciutto che dite ?

  8. AmCOMPRIAMO I NOSTRI PRODOTTI, DIAMO LAVORO A NOI STESSI, DIAMO LAVORO AL VENETO

    Quando andiamo al supermercato a fare la spesa, cerchiamo di comprare prodotti del Veneto, che escano da stabilimenti veronesi oppure veneti, diamo lavoro a noi stessi. E’ l’unico modo per uscire dalla crisi economica. Se compriamo prodotti di altre Regioni, oppure stranieri, non aiutiamo di certo noi stessi.
    E’ importante che tutti noi lo facciamo. E’ importante guardare l’etichetta di ogni prodotto.

    Ecco qui sotto alcuni prodotti locali, che possono essere presenti ogni giorno sulla nostra tavola. Sta a tutti noi cercarne poi altri:

    COLAZIONE
     Biscotti “Baroni” e “Bonomi”

     Prodotti da forno “Bauli” o “Paluani”

     Marmellata “Rigoni di Asiago”, “Zuegg” o “Santa Rosa”

     Latte di produzione locale, meglio ancora se comprato ai mercatini a km 0

     Yogurt “Le malghette”

    PRANZO
     Pasta “Jolly”

     Riso locale del veronese (lasciamo perdere i vari Riso Scotti, Riso Gallo, prodotti industriali nemmeno tanto buoni)

     Tortellini “Rana” oppure “Avesani”

     Caffè “Pellini” o “L’aroma del caffè” o “Carraro”

    CENA
     Formaggi e latticini “Nonno Nanni” e “La Spega”, oppure formaggi di caseifici locali, quali l’Asiago e il Monte Veronese (lasciamo stare Galbani e Granarolo, soprattutto dopo lo scandalo Galbani, la quale vendeva prodotti scaduti a cui cambiava la data di scadenza)

     Frutta e verdura di origine locale, non esotica

     Birra “Pedavena”

     Vini assolutamente locali, quali Valpolicella, Soave, Custoza, Bardolino, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

     Piadine, bruschette a pan carrè “Morato”

    PULIZIA E DETERGENTI
     Linea di saponi e crema “Venus”

     Detersivo per vestiti e lavare i piatti “Lori”

  9. sono ignorante o forse poco informata ed è per questo che vi pongo la domanda.ma il latte(parmalat,galbani,nestlè,granarolo…)sono prodotti in italia o in cina’??

  10. COMPRIAMO I NOSTRI PRODOTTI, DIAMO LAVORO A NOI STESSI, DIAMO LAVORO AL VENETO

    Quando andiamo al supermercato a fare la spesa, cerchiamo di comprare prodotti del Veneto, che escano da stabilimenti veronesi oppure veneti, diamo lavoro a noi stessi. E’ l’unico modo per uscire dalla crisi economica. Se compriamo prodotti di altre Regioni, oppure stranieri, non aiutiamo di certo noi stessi.
    E’ importante che tutti noi lo facciamo. E’ importante guardare l’etichetta di ogni prodotto.

    Ecco qui sotto alcuni prodotti locali, che possono essere presenti ogni giorno sulla nostra tavola. Sta a tutti noi cercarne poi altri:

    COLAZIONE
     Biscotti “Baroni” e “Bonomi”

     Prodotti da forno “Bauli” o “Paluani”

     Marmellata “Rigoni di Asiago”, “Zuegg” o “Santa Rosa”

     Latte di produzione locale, meglio ancora se comprato ai mercatini a km 0

     Yogurt “Le malghette”

    PRANZO
     Pasta “Jolly”

     Riso locale del veronese (lasciamo perdere i vari Riso Scotti, Riso Gallo, prodotti industriali nemmeno tanto buoni)

     Tortellini “Rana” oppure “Avesani”

     Caffè “Pellini” o “L’aroma del caffè” o “Carraro”

    CENA
     Formaggi e latticini “Nonno Nanni” e “La Spega”, oppure formaggi di caseifici locali, quali l’Asiago e il Monte Veronese (lasciamo stare Galbani e Granarolo, soprattutto dopo lo scandalo Galbani, la quale vendeva prodotti scaduti a cui cambiava la data di scadenza)

     Frutta e verdura di origine locale, non esotica

     Birra “Pedavena”

     Vini assolutamente locali, quali Valpolicella, Soave, Custoza, Bardolino, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

     Piadine, bruschette a pan carrè “Morato”

    PULIZIA E DETERGENTI
     Linea di saponi e crema “Venus”

     Detersivo per vestiti e lavare i piatti “Tik”
    Vai a commentare in Piemonte, cafone arrogante.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

shared on wplocker.com